This site uses cookies.
Cookies are essential to get the best from our websites , in fact almost all use them.
Cookies store user preferences and other information that helps us improve our website.

If you want to learn more or opt out of all or some cookies check the Cookies Policy .

Click on accept to continue browsing, clicking on any item below nonetheless consent to the use of cookies.
Martedì 16 ottobre 2018 - 12:31

BIELLA, LA CUCINA SARDA SI INCONTRA CON QUELLA CALABRESE E PIEMONTESE

Biella, 30 giu 2010 (CHB) - Occhieppo Estate 2010, incontro con la cucina sarda, la cucina calabrese e quella piemontese - nuove occasioni per momenti sereni - gusto e sapori diversi attravero la cucina tipica delle regioni italiane presenti nel Territorio biellese. Sabato 3 luglio, nella cornice della settecentesca "Villa Mossa", prende il via! "Occhieppo Superiore Estate 2010". L'iniziativa, programmata dall'Amministrazione del Comune di Occhieppo Superiore, si inserisce nella vasta offerta del territorio biellese all'insegna della condivisione. Un calendario ricco di eventi, con protagonisti di tutte le età: adulti, giovani e bambini. Grande e varia è l'offerta gastronomica: primo appuntamento, in ordine di tempo, l'incontro con la cucina tipica sarda.

Sabato 3 luglio, l'apertura con cena sarda; piatto forte: i deliziosi maialinini arrosto, cucinati "a vista" dagli abili cuochi del Circolo Culturale Sardo Su Nuraghe di Biella. I migliori "spiedi" di Su Nuraghe daranno prova di sé preparando il menù della festa: "mallureddos alla campidanese" e i deliziosi maialini cucinati a fuoco indiretto, irrorati da gocce di lardo fuso, serviti con verdure crude. Seguiranno altri importanti incontri con il cibo regionale: sabato 17 luglio, cucina calabrese; sabato 24 luglio, cucina piemontese. Un mix che vede lo sposalizio di musica, sport e sapori con l'intento di favorire l'incotro di giovani e meno giovani all'interno della prestigiosa cornice di Villa Mossa, residenza settecentesca aperta alla cittadinaza, un gioiello che spalanca le porte a nuovi raffinati turisti. (chartabianca, 12:30)