This site uses cookies.
Cookies are essential to get the best from our websites , in fact almost all use them.
Cookies store user preferences and other information that helps us improve our website.

If you want to learn more or opt out of all or some cookies check the Cookies Policy .

Click on accept to continue browsing, clicking on any item below nonetheless consent to the use of cookies.
Martedì 28 giugno 2022 - 22:58

NAVI: RIBASSO TARIFFE TIRRENIA, REGIONE: BUONA NOTIZIA, ORA CALO PREZZI PER L'ESTATE

(CHB) - Cagliari, 19 mar 2015 - “Il ribasso delle tariffe passeggeri sulle rotte in convenzione della Tirrenia Cin è certamente una bella notizia per i sardi, ora ci aspettiamo un ulteriore calo dei prezzi durante il periodo estivo”. Lo dice l’assessore dei Trasporti Massimo Deiana commentando la notizia che la Compagnia italiana di navigazione applicherà una ulteriore diminuzione del 10 per cento sui biglietti per le tratte Genova/Olbia/Arbatax, Civitavecchia/Cagliari, Napoli/Cagliari, Palermo/Cagliari e le isole Tremiti e per quelle in convenzione solo nel periodo invernale da ottobre a maggio, Genova/Porto Torres, Civitavecchia/Olbia e Napoli/Palermo. 

ATTO DOVUTO. “Si tratta di un atto dovuto, parametrato al forte ribasso del costo del carburante - continua Massimo Deiana - e che dipende dall’aggiornamento bimestrale del tariffario come prevede la convenzione tra lo Stato e la Compagnia”. L’assessorato dei Trasporti prosegue pertanto nella propria azione di vigilanza sull’attività della società di navigazione che gestisce la continuità territoriale marittima da e per la Sardegna: “Dopo il protocollo d’intesa firmato a fine luglio con dieci nuove attività promozionali quali per esempio le tariffe residenti ridotte del 50 per cento sulla linea Cagliari-Civitavecchia, il blocco dei costi per le merci sulle tratte principali per Genova, Livorno, Napoli e sempre per Civitavecchia, il trasferimento della sede legale della Tirrenia Cin a Cagliari, l’operazione trasparenza con i bilanci sul portale web della compagnia - conclude l'esponente della Giunta Pigliaru - apriremo una vertenza col Governo nazionale per giungere a luglio di quest’anno, ovvero alla fine del primo periodo regolatorio, a una rivisitazione della convenzione che riteniamo comunque fortemente carente e in generale non adeguata alle reali esigenze di mobilità dei sardi”. (CHARTABIANCA) red