This site uses cookies.
Cookies are essential to get the best from our websites , in fact almost all use them.
Cookies store user preferences and other information that helps us improve our website.

If you want to learn more or opt out of all or some cookies check the Cookies Policy .

Click on accept to continue browsing, clicking on any item below nonetheless consent to the use of cookies.
Mercoledì 19 settembre 2018 - 12:39

TURISMO, SPIAGGE SARDE AL TOP PER TRIPADVISOR E THE GUARDIAN; MORANDI: MARE SEMPRE TRAINANTE

(CHB) - Cagliari, 17 feb 2016 -  Nella classifica nazionale dei ‘Travelers' Choiche Beaches Awards 2016’, stilata dal sito di viaggi TripAdvisor, cinque tra le prime dieci spiagge più belle d’Italia sono sarde. Inoltre, tra le 50 baie migliori al mondo individuate dal quotidiano britannico, The Guardian, compaiono Cala Gonone e altre cale del Golfo di Orosei. “La Sardegna è un’autentica isola parco, dove ogni luogo rappresenta per i visitatori una scoperta e un’attrazione straordinaria”. Così l’assessore del Turismo, Artigianato e Commercio Francesco Morandi commenta i riconoscimenti di TripAdvisor, sulla base di qualità e quantità delle recensioni dei viaggiatori di tutto il mondo, e della testata inglese, aggiungendo: “Un merito particolare va alle comunità locali e agli operatori che hanno reso possibile il raggiungimento di questo traguardo”.

TRIPADVISOR. Sul portale di viaggi la più ‘gettonata’ in assoluto è Cala Mariolu (Baunei), piazza d’onore per La Pelosa di Stintino, sesta Cala Goloritzè, sempre nel territorio ogliastrino di Baunei, nona La Cinta (a San Teodoro) e decima Porto Giunco (a Villasimius). “Fare meglio è quasi impossibile - continua Morandi - perché oltre a ‘piazzare’ cinque spiagge tra le prime dieci, come accaduto nel 2014 e 2015, i visitatori della Sardegna ne hanno votato due come prime assolute. Alle loro valutazioni e scelte si ispireranno molti turisti per i soggiorni nel 2016".

THE GUARDIAN. Scrive che “non è difficile trovare una splendida spiaggia in Sardegna, ma individuarne una che si rivolge alle famiglie, dove si spende un budget modesto, è più di una sfida: a Cala Gonone si soddisfano tutte le esigenze. Spiagge bianche con sdraio e ombrelloni in affitto, tranquillità, acque turchesi per nuotare e fare snorkeling, possibilità di lunghe passeggiate sul lungomare fiancheggiato da trattorie”. Non si dimenticano le escursioni giornaliere in barca alle grotte del Bue Marino o alle calette più lontane, come Cala Luna e Cala Fuili.

MORANDI. “È l’ennesima, ulteriore testimonianza dell’appeal delle coste isolane, della tutela ambientale e naturalistica e della centralità del prodotto marino-balneare in Sardegna - prosegue l’esponente della Giunta Pigliaru - che sarà promosso nel corso dell’anno con una campagna di comunicazione incentrata su eccellenze ed itinerari attraverso le aree marine protette, già presentati in occasione di Expo. Il ‘mare’ è elemento centrale e trainante - conclude Morandi - e sarà supportato da una strategia mirata, che rafforza ulteriormente l'azione importante e impegnativa sviluppata lo scorso anno: puntiamo alla strutturazione e alla promozione di un’offerta ricca, composta da altri prodotti molto attrattivi, basati sulla qualità della vita”. (CHARTABIANCA) red imprese regione