This site uses cookies.
Cookies are essential to get the best from our websites , in fact almost all use them.
Cookies store user preferences and other information that helps us improve our website.

If you want to learn more or opt out of all or some cookies check the Cookies Policy .

Click on accept to continue browsing, clicking on any item below nonetheless consent to the use of cookies.
Mercoledì 19 settembre 2018 - 13:20

LAVORI SS-OLBIA: IMPRESE NORD SARDEGNA A RISCHIO CHIUSURA, DOMANI CONF. STAMPA A SASSARI

(CHB) - Sassari, 10 lug 2017 - Sono decine le imprese sarde di costruzioni del Nord Sardegna a rischio chiusura, strozzate da una sovraesposizione bancaria e dalla mancanza di liquidità per aver anticipato risorse ed eseguito dei lavori sulla Sassari-Olbia, soprattutto in regime di subappalto. “La strada statale, che poteva rappresentare un’opportunità di lavoro e di sviluppo per il settore, si è trasformata in una morsa che rischia di inghiottire imprese e lavoratori se non si sbloccano i pagamenti per le opere già realizzate”. 
Insieme all’esclusione delle imprese sarde dagli appalti e commesse pubbliche, è questo il tema della conferenza stampa organizzata dalla “Consulta delle Costruzioni” della provincia di Sassari per domani, martedì 11 luglio, nella sede dei costruttori dell’Ance a Villa Mimosa, in via Alghero 49 a Sassari, con inizio alle ore 10. Durante i lavori saranno presentate anche le richieste alle istituzioni e alla componente politica che governa la Regione.

I PARTECIPANTI. All’incontro con la stampa parteciperanno il presidente dell’Ance Nord Sardegna, Andrea Piredda, il coordinatore di Confapi Aniem per la provincia di Sassari, Andrea Virdis, il presidente provinciale Anaepa Confartigianato, Giovanni Battista Idda, il referente della Cna costruzioni, Gianni Sale, il presidente dell’Agci (l’associazione generale cooperative italiane) Gianni Pintus, Vincenzo Sanna, dirigente della Filca Cisl, il segretario generale della Feneal Uil, Marco Foddai e alcune imprese (come il Consorzio 131 e Movistrade) che porteranno una testimonianza sui “disastrosi effetti dei ritardati pagamenti per i lavori già eseguiti”. (CHARTABIANCA) red © Riproduzione riservata edilizia