This site uses cookies.
Cookies are essential to get the best from our websites , in fact almost all use them.
Cookies store user preferences and other information that helps us improve our website.

If you want to learn more or opt out of all or some cookies check the Cookies Policy .

Click on accept to continue browsing, clicking on any item below nonetheless consent to the use of cookies.
Venerdì 20 settembre 2019 - 09:48

TUTTOFOOD, LATTE ARBOREA: BOOM EXPORT, +70%; ASIA E CINA PRIMI MERCATI; LE STRATEGIE

arborea a tuttofood
(CHB) - Milano, 06 mag 2019 - Arborea preme sulle esportazioni per raggiungere nuovi mercati e consolidare quelli esistenti, in particolare in Oriente. Già nei primi mesi del 2019 la prima azienda lattiero casearia della Sardegna ha fatto segnare percentuali a doppie cifre sul fronte export, avendo come obiettivo i 7-8 milioni di euro di fatturato in confronto ai 4,3 del precedente bilancio. I dati, insieme ai nuovi prodotti, sono stati illustrati oggi dai vertici di Arborea alla sesta edizione di Tuttofood, la fiera internazionale del B2B dedicata al food & beverage inaugurata stamattina a FieraMilano, a Rho.

ASIA PRIMO MERCATO STRANIERO. Il continente asiatico si conferma prima piazza commerciale per il gruppo Arborea: Macao, Vietnam, Filippine, Hong Kong, Corea e Cina sono i mercati di riferimento. “Soprattutto la Cina, nel contesto asiatico - spiega al notiziario Chartabianca il direttore generale di Latte Arborea, Francesco Casula - è stato l’ultimo mercato nel quale siamo arrivati ma forse quello per noi più strategico, visto il trend di crescita nei consumi e considerato che il potenziale è di oltre 1 miliardo e 300mila persone che possono acquistare le nostre produzioni. Ecco perché abbiamo deciso di puntare in modo deciso su questo grande Paese e in generale sull’export nel continente asiatico”.

BOOM EXPORT. E proprio le esportazioni già nel 2019 stanno dando riscontri positivi sul fronte del bilancio aziendale: con 7,3 milioni di euro di fatturato sui 184 totali, quasi tutti in Asia, a oggi la percentuale di crescita è del 70% rispetto ai bilanci precedenti. Solo con la Cina, entro il 2020, il gruppo Arborea prevede di raggiungere almeno 2 milioni di euro.

STAND RINNOVATO E NUOVI PRODOTTI. La rassegna Tuttofood è stata l’occasione anche per la presentazione del nuovo stand con il logo rinnovato del gruppo Arborea, stand che evidenzia i valori sui quali la cooperativa sta investendo in questi ultimi anni: benessere degli animali, sostenibilità ambientale, qualità dei prodotti, filiera certificata. Alla fiera milanese sono stati presentati inoltre dei nuovi prodotti: per i mercati sardo e nazionale lo yogurt da bere, nei gusti intero dolce, limone, fragola e banana; solo per l’export la panna senza lattosio e il mascarpone a lunga conservazione.

LE STRATEGIE DEL GRUPPO. In uno scenario caratterizzato da una costante crescita dell’export dei prodotti lattiero-caseari italiani e da un mercato interno con consumi in evoluzione, il Gruppo sardo punta, da un lato, a sviluppare le produzioni vaccine Arborea e quelle ovicaprine a marchio Fattorie Girau in Italia, Europa e Asia e, dall’altro, a consolidare la presenza del brand San Ginese e delle produzioni Trentinalatte nei rispettivi mercati: la Toscana e Liguria per i prodotti vaccini di Capannori (Lucca), il mercato italiano del private label e quello nazionale per i brand Trentina.
“Con le acquisizioni concluse nel 2018 - spiega ancora Casula - abbiamo dato vita al Gruppo, accrescendo le nostre dimensioni di fatturato, le capacità produttive e la rete commerciale. Nel 2019 vogliamo continuare a crescere, dando impulso all’export e aumentando le vendite in Penisola, che oggi già rappresentano il 38% del nostro fatturato.
“Arborea - aggiunge il presidente di Latte Arborea Gianfilippo Contu - è un Gruppo che mantiene salde le proprie radici e guarda con fiducia al futuro: puntando su qualità, genuinità e sicurezza dell’origine il latte italiano può rivestire un ruolo di primo piano sia nella rinnovata politica di scambi commerciali con l’Oriente sia sui mercati europei. Benessere e crescita degli allevatori, sostenibilità, rispetto per i territori, benessere animale, filiere certificate e qualità dei prodotti – conclude Contu – sono gli asset che guideranno l’azione del nostro Gruppo sui mercati, con l’obiettivo di continuare ad accreditare i nostri prodotti e cogliere i trend in atto”. (CHARTABIANCA) dcas © Riproduzione riservata