This site uses cookies.
Cookies are essential to get the best from our websites , in fact almost all use them.
Cookies store user preferences and other information that helps us improve our website.

If you want to learn more or opt out of all or some cookies check the Cookies Policy .

Click on accept to continue browsing, clicking on any item below nonetheless consent to the use of cookies.
Venerdì 25 settembre 2020 - 08:01

EDITORIA: GOOGLE PREMIA CHARTABIANCA CON FINANZIAMENTO PER PRODUZIONE NOTIZIE ORIGINALI DURANTE PANDEMIA

google chartabianca
(CHB) - Cagliari, 27 giu 2020 - Google ha premiato il progetto editoriale del Notiziario Chartabianca con l'assegnazione di un fondo per supportare la produzione di notizie originali durante la pandemia da Covid-19. Il colosso statunitense ha infatti inserito la testata specializzata con sede a Cagliari nel proprio programma internazionale "Journalism Emergency Relief Fund" per sostenere le testate giornalistiche locali danneggiate dagli effetti della pandemia. E di conseguenza per aiutare le comunità locali a continuare ad avere un'informazione di qualità garantita dalle stesse testate di riferimento.

I COMMENTI. "Si tratta di un importante riconoscimento internazionale al nostro progetto e al nostro lavoro quotidiano - commentano Emiliano Farina e Daniele Casale, fondatori del notiziario Chartabianca e dell'omonimo Studio associato - che oltre a darci una mano concreta per superare un periodo così difficile, ci riempie di orgoglio e nuovi stimoli perché la spendita del contributo è vincolata alla produzione di notizie originali per le comunità locali, cioè l'attività che svolgiamo ogni giorno fin dal 2009. Per noi è una soddisfazione doppia perché oltre al sistema Chartabianca, beneficeranno del contributo soprattutto i nostri lettori che fruiranno di un notiziario economico ancora più ricco". 

GOOGLE. "Questa iniziativa – spiega sul blog della società californiana, Richard Gingras, vice presidente di Google News  – si aggiunge agli altri impegni che Google ha preso per supportare il mondo delle news, per aiutare le persone a trovare informazioni di qualità in questo momento di emergenza e per alleviare le pressioni economiche che stanno vivendo le redazioni".
“Per la nostra area di riferimento - sottolinea Mark Peters, direttore delle partnership di Google per Europa, Medio Oriente e Africa - abbiamo ricevuto richieste da 88 paesi e abbiamo offerto finanziamenti a oltre 1.550 editori, ognuno dei quali dimostra la diversità e la forza delle comunità locali e dei giornalisti che continuano a servirli durante la crisi“.

BUROCRAZIA RIDOTTA. Un aspetto importante: nonostante si tratti di un programma internazionale attivato in tutto mondo (esattamente in 140 Paesi con 5.300 redazioni finanziate), la burocrazia per completare la pratica interamente online di ricezione del finanziamento diretto è stata quasi inesistente. L'istruttoria richiedeva una breve relazione per illustrare i problemi causati dalla pandemia nello svolgimento dell'attività giornalistica, l'approvazione in tempi rapidi e subito la firma di un accordo semplice e chiaro. Quindi la compilazione di un modulo fiscale per gli Usa, dove ha sede Google. Dall'invio del modulo al bonifico sul conto corrente di Chartabianca sono trascorse dieci ore. Altri mondi e altro dato: "Per una testata italiana come la nostra - concludono Farina e Casale - è decisamente curioso che il primo aiuto anti Covid sia arrivato in dollari". (CHARTABIANCA)