This site uses cookies.
Cookies are essential to get the best from our websites , in fact almost all use them.
Cookies store user preferences and other information that helps us improve our website.

If you want to learn more or opt out of all or some cookies check the Cookies Policy .

Click on accept to continue browsing, clicking on any item below nonetheless consent to the use of cookies.
Mercoledì 14 aprile 2021 - 10:08

COOPERATIVE: AGCI, CARDIA E' IL NUOVO VICE PRESIDENTE VICARIO NAZIONALE: 'RICONOSCIMENTO PER LAVORO FATTO IN SARDEGNA'

cardia agci
(CHB) - Cagliari, 12 feb 2021 - Sergio Cardia, presidente di Agci Sardegna, è il nuovo vicepresidente vicario nazionale dell’Associazione generale delle cooperative italiane. Cardia resterà in carica per i prossimi quattro anni come numero due dell’associazione guidata da Giovanni Schiavone. "È un bel riconoscimento per chi come me sta finendo la propria carriera nell’associazione - sottolinea al notiziario Chartabianca Cardia - non capita tutti i giorni che un esponente di un'associazione della Sardegna ricopra ruoli di questo tipo a livello nazionale. Essere vicepresidente vicario è un ruolo importante ed è un riconoscimento anche per il lavoro che è stato fatto da tutta l'Agci Sardegna”.

PRESIDENZA REGIONALE. Con l’elezione alla vicepresidenza nazionale avvenuta ieri, Cardia va a concludere nei prossimi mesi l’esperienza alla presidenza regionale "Come abbiamo anticipato durante il percorso congressuale regionale, entro fine anno o la prossima primavera si completerà l’avvicendamento anche al vertice in Sardegna - sottolinea Cardia - credevamo fosse utile accompagnare la transizione in modo graduale per dare sempre più spazio alla nuova classe dirigente di Agci. Abbiamo creato un gruppo giovane che avrà sempre più spazio e rappresenta il futuro dell’associazione”.

LA NOMINA. Cardia, numero uno regionale dal 2005, era stato eletto nel nuovo assetto della presidenza nazionale composta da nove membri (Schiavone era stato eletto presidente lo scorso novembre). Ieri è avvenuta l’elezione dei tre vicepresidenti, distinti per le tre aree nazionali: Nord, Centro e Sud e isole, ma solo uno, Cardia, ricopre il ruolo di vicario. “Questo incarico credo sia segno anche della vitalità e della crescita che l’associazione ha registrato in Sardegna in tutti questi anni - prosegue Cardia - sarà un compito difficile ma siamo contenti per il lavoro che andremo a svolgere. È uno stimolo ulteriore sia a livello personale ma anche per tutto il quadro dirigenziale dell’associazione regionale, per continuare a rafforzare l’impegno al servizio degli associati e non solo - aggiunge - dobbiamo impegnarci a fare sempre meglio affinché Agci continui a dare un contributo sensibile al sistema della cooperazione in Sardegna e in Italia".

I PROGETTI. Intanto Agci a livello nazionale ha davanti nuove sfide. "Anche attraverso il nostro Fondo di solidarietà stiamo lanciando una campagna di promozione delle nuove cooperative - dice il neo vice presidente vicario - crediamo fortemente nelle start-up e vogliamo prevedere un piccolo sostegno per le spese della loro costituzione e per il loro avvio. Stiamo creando anche una rete nazionale tra le nostre cooperative, con l’obiettivo di rafforzare l’interscambio delle esperienze ma anche la costruzione di un sistema di imprese che si mettano insieme per gestire servizi e partecipare agli appalti in maniera unitaria". Tra gli altri obiettivi c’è il programma di rafforzamento di tutte le sedi territoriali. “L'idea è quella di sostenere adeguatamente lo sviluppo di nuove cooperative in tutti i territori del Paese - aggiunge - perché abbiamo la sensazione che questa crisi stia spingendo molti giovani a creare il lavoro come auto impiego. In questo, la forma della cooperativa rappresenta ancora un appeal molto forte - conclude Cardia - vogliamo svolgere questo ruolo di sostegno alle nuove realtà e alle iniziative che si apriranno". (CHARTABIANCA)