This site uses cookies.
Cookies are essential to get the best from our websites , in fact almost all use them.
Cookies store user preferences and other information that helps us improve our website.

If you want to learn more or opt out of all or some cookies check the Cookies Policy .

Click on accept to continue browsing, clicking on any item below nonetheless consent to the use of cookies.
Domenica 14 aprile 2024 - 13:17

FORMAZIONE, UNIONE ITALIANA CIECHI: INCLUSIONE E ASSISTENZA, ECCO GLI APPUNTAMENTI A CAGLIARI

(CHB) - Cagliari, 21 feb 2022 - Inclusione, sostegno, formazione e assistenza: sono i campi di azione dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (Uici) della sezione territoriale di Cagliari che in queste prime settimane del 2022 ha già avviato una serie di iniziative dedicate alle proprie socie e ai propri soci. Nonostante l’evoluzione della pandemia, le attività, soprattutto quelle legate all’assistenza, consulenza e servizi agli utenti, non si sono fermate nemmeno lo scorso anno. L’impegno dell’Uici, abilitata tra l’altro ai servizi di patronato e servizi Caf, ha consentito infatti di dare risposte in maniera personalizzata ai soci che hanno dovuto affrontare difficoltà particolari nei rapporti con le istituzioni e gli uffici pubblici. Di rilievo, nel 2021, è stato anche il lavoro svolto nell’ambito del Servizio Civile Universale (decine i volontari che hanno collaborato con la Sezione di Cagliari), del lavoro, dell’integrazione scolastica (in collaborazione con il Centro di Consulenza Tiflodidattica), degli interventi socio-riabilitativi (attuati dall’Irifor, l’Istituto per la Ricerca la Formazione e la Riabilitazione), del sostegno e supporto psicologico, della consulenza legale, dello sport e della cultura.

PROBLEMA PANDEMIA. “Il 2021 è stato un anno complicato e la pandemia ha condizionato i nostri progetti. Ma l’attività dell’Uici non si è fermata e siamo riusciti a realizzare i programmi prefissati. Ora ci concentriamo con entusiasmo sulle iniziative previste per quest’anno”, afferma la presidente della sezione Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Cagliari, Maria Basciu. “L’obiettivo è continuare a operare all’insegna del rinnovamento, diversificando gli interventi, aprendo a nuovi metodi di comunicazione e coinvolgimento dei soci. È a loro e alle loro famiglie che l’ente dedica ogni sforzo per garantire costantemente la tutela e la salvaguardia dei diritti delle persone cieche e ipovedenti. Stiamo ampliando la gamma dei servizi offerti e, quando è possibile, cerchiamo di soddisfare tutte le esigenze e le necessità che i nostri associati ci manifestano”.

IL CALENDARIO DI FEBBRAIO. Stamattina dalle 9, nell’Istituto Superiore “Einaudi” di Senorbì, la sezione Uici di Cagliari, in collaborazione con il Centro di Consulenza Tiflodidattica di Cagliari, organizza un seminario informativo e di sensibilizzazione in occasione della XV Giornata Nazionale del Braille, appuntamento istituito nel 2007 con legge nazionale per sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti delle persone con disabilità visiva. Il giorno dopo, il 22, a Roma, si svolgerà una manifestazione organizzata dalla sede nazionale dell’Uici. Nel pomeriggio di domani, lunedì 21 febbraio, nella sede dell’Uici, parte il nuovo laboratorio teatrale permanente promosso da Marta Proietti Orzella e Francesco Civile.
Altro appuntamento di rilievo venerdì 25 febbraio, alle ore 11, nell’Istituto Comprensivo “Fermi-Da Vinci” di Guspini. Sarà premiata la classe vincitrice del concorso bandito nel 2021 dall’Uici di Cagliari sul tema “Diritti Umani, Diritti Civili”. All’incontro parteciperanno la Dirigente Scolastica, la Commissione esaminatrice, il Sindaco e l’Assessore alla Pubblica Istruzione dell’Amministrazione comunale di Guspini.
Nella giornata di venerdì 25 febbraio, alle ore 18 nella sede Uici di Cagliari, si terrà anche un concerto delle allieve e degli allievi de “Le chiavi del violino” e delle classi di pianoforte della di Cagliari-Pirri. Il concerto rappresenta l’esito finale del progetto “Aspettandoti”. Sempre in ambito spettacolo e cultura, presto a Cagliari partirà un percorso artistico-espressivo, presentato nei giorni scorsi, coordinato da Sara Pisu, attrice di origini cagliaritane con esperienze in Italia e Francia. L’attività, destinata a ciechi e ipovedenti, prevede lo svolgimento di 20 lezioni da un’ora e mezza ciascuna. “Itinerando tra storia e cultura sarda” è invece il titolo di un progetto che sarà avviato nei prossimi giorni e che prevede un calendario di escursioni in alcuni dei più importanti siti della città. Il 3 febbraio scorso, infine, è stato avviato il corso Irifor di “Ginnastica e Fitness” rivolto a cinque soci over 60 che si svolge nella sede dell’Uici di Cagliari, in via Del Platano 27 sotto la guida dell’istruttrice Claudia Pisano.

LA SETTIMANA DEL GLAUCOMA. L’Uici , intanto, si prepara alla Settimana Mondiale del Glaucoma che si svolgerà in tutto il territorio nazionale dal 7 al 13 marzo prossimi per iniziativa della Iapb Italia Onlus (l’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità). Anche la sezione cagliaritana dell’Uici sarà coinvolta nelle varie attività per richiamare l’attenzione delle istituzioni e della politica sul tema della protezione e prevenzione della malattia. La Settimana sarà celebrata con l’offerta di controlli oculistici e attività di informazione scientifica per conoscere e contrastare il glaucoma. Le iniziative – i cui dettagli saranno resi noti nei prossimi giorni – si svolgeranno nel pieno rispetto delle norme sanitarie anti-Covid.

L’UICI DI CAGLIARI. L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti è stata fondata a Genova nel 1920 ed è un Ente del terzo settore e un’associazione di promozione sociale. Esercita le funzioni di rappresentanza e di tutela degli interessi morali e materiali dei disabili visivi nelle pubbliche amministrazioni e in tutti gli enti o istituzioni che hanno come scopo l’assistenza, l’educazione e la formazione professionale. L’Uici ha sede centrale a Roma e in Sardegna conta quattro sezioni (Cagliari, Oristano, Nuoro e Sassari). La sede di Cagliari è in via del Platano 27. La sezione cagliaritana (che copre l’intero territorio dell’area metropolitana e della vecchia provincia) eroga servizi in diversi settori di attività: istruzione, pensionistica, inserimento nel mondo del lavoro, sport, tempo libero, progetti riabilitativi, servizio civile universale, sportello legale, consulenza fiscale e servizio di accompagnamento e assistenza a favore dei soci richiedenti. (CHARTABIANCA) red © Riproduzione riservata lavoro