This site uses cookies.
Cookies are essential to get the best from our websites , in fact almost all use them.
Cookies store user preferences and other information that helps us improve our website.

If you want to learn more or opt out of all or some cookies check the Cookies Policy .

Click on accept to continue browsing, clicking on any item below nonetheless consent to the use of cookies.
Lunedì 30 gennaio 2023 - 15:58

TURISMO E FINANZA: PORTALE SARDEGNA E DESTINATION ITALIA, FUSIONE PER CREARE 1° TRAVELTECH TRICOLORE

(CHB) - Cagliari, 28 nov 2022 - Destination Italia, la maggiore TravelTech  italiana leader nel turismo incoming esperienziale nel segmento Luxury B2B, e Portale Sardegna online Travel Agency (OTA) specializzata nel settore incoming turistico per la Sardegna, entrambe quotate su Euronext Growth Milan, hanno sottoscritto un accordo vincolante finalizzato alla fusione per incorporazione di Portale Sardegna in Destination Italia, con l’obiettivo di creare un gruppo leader nel settore incoming Italia, capace di competere  nei mercati internazionali B2B e B2C in diversi segmenti, tra i quali il luxury di alta qualità, attraverso la  creazione di economie di scala e la valorizzazione degli asset societari e del know-how tecnologico presenti  nelle due realtà.    

LE AZIENDE. Portale Sardegna, nata con specializzazione regionale nel segmento Incoming, opera nel settore del turismo da oltre vent’anni in qualità di Online Travel Agency. La società dispone di un portafoglio di sistemi  software e marchi di proprietà (Portalesardegna.com e i siti del Network Charming) ed opera nel mercato  B2C nelle destinazioni Sardegna, Puglia, Sicilia e Toscana con clientela italiana e internazionale. Inoltre, nel triennio pregresso, Portale Sardegna ha sviluppato, attraverso una partnership strategica con Welcome  Travel Group S.p.A. in esclusiva per l’Italia, Welcome to Italy, un modello di incoming innovativo che  combina la specializzazione turistica locale con una piattaforma costruita appositamente per digitalizzare il  know-how appartenente alla rete dei Local Expert. Sono questi ultimi che inseriscono nel Magazzino digitale  i contenuti unici del territorio per poi, attraverso la fabbrica prodotto, costruire i Viaggi smart, pacchetti  dinamici che, oltre a valorizzare i contenuti, consentono al cliente di personalizzare il proprio viaggio. Altro  elemento fondamentale e distintivo del modello di business è l’assistenza in loco degli stessi Local Expert.  
Portale Sardegna è inoltre proprietaria della piattaforma tecnologica HubCore, che gestisce tutti i siti di  Portale Sardegna Group e che esprime diverse soluzioni di processo adattabili, scalabili ed economicamente  sostenibili, mettendo a disposizione differenti prodotti e servizi nel turismo. La società vanta al suo attivo  oltre 2,98 milioni di utenti unici organici e not-paid annuali provenienti dal mercato italiano e internazionale,  parte dei quali prenotano servizi turistici flying & landing ed esperienze attraverso le property digitali  specializzate nei diversi segmenti di clientela italiana e straniera.    

OBIETTIVI. Destination Italia e Portale Sardegna condividono la medesima visione: aggregare due realtà aziendali  importanti per l’Italia, ed avviare il percorso di fusione che porterà il Gruppo a diventare un market maker  internazionale, in grado di competere sul palcoscenico globale del Travel Tech con i big player in termini di  scala, tecnologia, portfolio clienti B2B e B2C e focus sul segmento del Luxury Travel, con un bouquet di  esperienze turistiche unico in Italia.    La principale fonte di vantaggio competitivo della combined entity sarà generata dalle sinergie di mercato,  tecnologiche e industriali che si verranno a creare con l’Operazione.  
Destination Italia conta su oltre 1.000 clienti (Tour Operatori internazionali), viaggiatori da oltre 100  paesi ed un network di 10.000 fornitori di servizi turistici locali; Portale Sardegna porta in dote oltre 2,98  milioni di utenti unici annuali ed il network dei Local Expert. La forza del nuovo gruppo consisterà nella  capacità di intercettare flussi maggiori di turisti stranieri, aumentare la frequenza di acquisto del “prodotto  turistico Italia”, destagionalizzare la domanda, valorizzare tutto il territorio italiano e non solo le destinazioni  top e, soprattutto, innalzare il valore medio dei viaggi con la proposizione di esperienze esclusive, tailor made.  
La stipula dell’atto di fusione è prevista entro la fine del mese di aprile 2023 o l’inizio del mese di maggio  2023.  (CHARTABIANCA) red © Riproduzione riservata imprese regione