This site uses cookies.
Cookies are essential to get the best from our websites , in fact almost all use them.
Cookies store user preferences and other information that helps us improve our website.

If you want to learn more or opt out of all or some cookies check the Cookies Policy .

Click on accept to continue browsing, clicking on any item below nonetheless consent to the use of cookies.
Giovedì 13 giugno 2024 - 08:33

INNOVAZIONE: REGIONE, UNIVERSITÀ E CREDITO INSIEME. PROGETTO DA 120 MLN € PER 10 TEMI STRATEGICI

(CHB) - Cagliari, 18 lug 2022 - Regione, mondo accademico e bancario fanno squadra per creare un progetto di sviluppo e innovazione. 
Il progetto “e.lNS - Ecosystem of lnnovation tor Next Generation Sardinia", ovvero un ecosistema dell’innovazione, presentato per la Sardegna dall’Università di Sassari, è tra le 11 proposte ammesse a livello nazionale al finanziamento europeo, il secondo progetto ritenuto dal Ministero dell'Università e della Ricerca più importante tra le proposte specifiche per il Sud e il quinto a livello nazionale dopo quelli presentati dalle Università di Bologna, Calabria, Milano Bicocca, Firenze. 
La compagine societaria è costituita da 24 soggetti di natura pubblica e privata tra cui Regione, UniSS-Università di Sassari, UniCA-Università di Cagliari, Banco di Sardegna, Fondazione di Sardegna, Unioncamere Sardegna, Confindustria Sardegna, Legacoop Sardegna, So.G.Aer Spa, Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna.

LA REGIONE. “La Giunta, fin dal primo momento, ha inteso valorizzare la terza missione dell’Università e collaborare con il mondo del credito per creare sempre migliori condizioni e costituire un ecosistema complessivo favorevole alla ricerca, all’innovazione e allo sviluppo, che sono le chiavi per superare i deficit strutturali storici che pesano sulla Sardegna. Questo progetto risponde alla Strategia di Specializzazione Intelligente ed è in linea con i piani operativi e le priorità di ricerca e innovazione regionali”, ha spiegato il Presidente della Regione Christian Solinas che questa mattina, a Sassari, ha ufficializzato l'ingresso della Regione nella società per la realizzazione in Sardegna dell’ “Ecosistema dell’innovazione”, così come previsto dall’Avviso del Ministero che nell'ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ha destinato a livello nazionale risorse per 1 miliardo e mezzo di euro (finanziamento Unione europea – NextGenerationEU). 
“Promuovendo e rafforzando la collaborazione tra il sistema della ricerca, il sistema produttivo e le istituzioni territoriali, la Regione conferma la volontà di incidere nel futuro della Sardegna con progetti innovativi e di specializzazione tecnologica – ha proseguito il Presidente Solinas – Stiamo facendo un grande lavoro e uno sforzo enorme perché la Sardegna venga identificata non solo per le sue bellezze naturali e paesaggistiche ma anche come ecosistema favorevole per l’innovazione e la ricerca”. Il Presidente Solinas ha quindi rimarcato l’impegno della Regione sui temi della ricerca e dell’innovazione ed evidenziato la strategicità del progetto che realizzerà l’ecosistema dell’innovazione: “Fin dall’inizio della Legislatura e coerentemente con le mie dichiarazioni programmatiche – ha detto - questa Giunta è impegnata ad agevolare il trasferimento tecnologico sull’intero territorio regionale e accelerare la trasformazione digitale dei processi produttivi in un'ottica di sostenibilità economica e ambientale e di impatto sociale sul territorio”.

ECOSISTEMI. Gli Ecosistemi dell’innovazione sono reti di Università statali e non statali, Enti Pubblici di Ricerca, Enti pubblici territoriali, altri soggetti pubblici e privati altamente qualificati, internazionalmente riconosciuti e auspicabilmente organizzati in forma consortile come nel caso dell’accordo firmato stamani a Sassari. L'ecosistema che ha dato vita alla proposta progettuale è inserito nell'area di specializzazione "Humanistic culture, creativity, social transtormations, society of inclusion" ed è stato delineato in stretta correlazione con le principali strategie di sviluppo regionali. (CHARTABIANCA) red © Riproduzione riservata imprese