This site uses cookies.
Cookies are essential to get the best from our websites , in fact almost all use them.
Cookies store user preferences and other information that helps us improve our website.

If you want to learn more or opt out of all or some cookies check the Cookies Policy .

Click on accept to continue browsing, clicking on any item below nonetheless consent to the use of cookies.
Giovedì 13 giugno 2024 - 10:27

ENERGIA E FORMAZIONE, TRANSIZIONE ENERGETICA: NUOVO MASTER ATENEO CAGLIARI - TERNA

(CHB) - Cagliari, 21 lug 2022 -  Presentato ieri a Cagliari il Master di II livello in “Digitalizzazione del sistema elettrico per la transizione energetica”. Curato dai docenti del dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica, con la supervisione del prorettore Innovazione e territorio, Fabrizio Pilo. 
Il corso di formazione è organizzato nell’ambito del “Tyrrhenian Lab”, l’accordo di collaborazione tra Terna, società italiana che gestisce la rete di trasmissione elettrica nazionale, e le università di Cagliari, Palermo e Salerno. Digitalizzazione, intelligenza artificiale, comunicazioni e controllo avanzato saranno i capitoli chiave di un percorso che mira ad approfondire le sfide attuali e future del settore dell’energia. Ai lavori prendono parte il rettore Francesco Mola, il direttore Strategie di sviluppo rete-Terna e presidente Comitato scientifico del Master, Francesco Del Pizzo e il professor Pilo. Le iscrizioni al bando scadono il 18 settembre.

IL CORSO. Le sfide attuali e future nel settore dell’energia. Il master sarà contraddistinto da una forte commistione tra studio in aula ed esperienza sul campo. Digitalizzazione, intelligenza artificiale, comunicazioni e controllo avanzati saranno le parole chiave di un percorso che mira ad approfondire le sfide attuali e future del settore dell’energia. Il percorso è gemellato con altri due master analoghi, organizzati dalle università di Palermo e Salerno, sempre nell’ambito dell’accordo Tyrrhenian Lab, che unisce Terna assieme agli atenei.
Tre miliardi e settecento milioni di euro di investimenti, 950 chilometri di cavi che uniscono Sardegna, Campania e Sicilia. Terna lancia il Tyrrhenian Lab e investe cento milioni di euro nei prossimi cinque anni sullo sviluppo di competenze specializzate per affrontare la transizione energetica, facilitandone il processo e velocizzandone l’avanzamento. Il progetto punta a istituire, in collaborazione con le Università di Cagliari, Salerno e Palermo, un centro di formazione di eccellenza distribuito nelle sedi delle tre rispettive città dove approderanno i cavi del Tyrrhenian Link, l’elettrodotto sottomarino di Terna che unirà la Campania, la Sicilia e la Sardegna, per circa di 950 km di collegamento e 3,7 miliardi di euro di investimenti, favorendo l’integrazione dei flussi di energia proveniente da fonti rinnovabili. (CHARTABIANCA) red © Riproduzione riservata imprese regione