This site uses cookies.
Cookies are essential to get the best from our websites , in fact almost all use them.
Cookies store user preferences and other information that helps us improve our website.

If you want to learn more or opt out of all or some cookies check the Cookies Policy .

Click on accept to continue browsing, clicking on any item below nonetheless consent to the use of cookies.
Giovedì 29 febbraio 2024 - 23:26

TURISMO E FINANZA: PORTALE SARDEGNA COSTITUISCE WELCOME TO ITALY, SEDE A NEW YORK

(CHB) - Milano, 16 set 2022 - Portale Sardegna, online travel agency (OTA) quotata su Euronext Growth Milan, annuncia la costituzione oggi di Welcome to Italy Corp., società di diritto americano che sarà controllata al 100% da Portale Sardegna S.p.A.. L’obiettivo della nuova filiale, che ha sede a New York, è avviare le attività di internazionalizzazione del prodotto Welcome to Italy, il sistema di promozione e distribuzione turistica locale su scala nazionale che intende trasformare il patrimonio turistico italiano in prodotti turistici che possano realizzare flussi incoming nei territori di appartenenza; la piattaforma è in fase di ultimazione e il lancio definitivo è previsto entro fine anno.
Il Consiglio di Amministrazione di Welcome to Italy Corp sarà composto da 3 Membri: Massimiliano Cossu, che ricoprirà la carica di Amministratore Delegato; Giuseppe Careddu, che vanta un’importante esperienza nel mondo del travel sul mercato americano; l’avvocato Luca Melchionna, founder of Melchionna PLLC studio con sede legale a New York, che assiste e rappresenta diverse società nel settore IT, prevalentemente europee.

OBIETTIVI. Massimiliano Cossu, CEO di Portale Sardegna e di Welcome to Italy Corp.: “Per conquistare la clientela americana abbiamo bisogno di presidiare con maggiore efficacia il territorio, le interlocuzioni che abbiamo avuto nell’ultimo periodo e le partnership sulle quali stiamo lavorando ci convincono del fatto che questa sia la strada giusta. Il nostro intento è utilizzare New York non solo per le potenzialità della clientela americana ma soprattutto come Hub per raggiungere i mercati internazionali”. (CHARTABIANCA) red © Riproduzione riservata regione imprese