This site uses cookies.
Cookies are essential to get the best from our websites , in fact almost all use them.
Cookies store user preferences and other information that helps us improve our website.

If you want to learn more or opt out of all or some cookies check the Cookies Policy .

Click on accept to continue browsing, clicking on any item below nonetheless consent to the use of cookies.
Giovedì 29 febbraio 2024 - 22:09

GIUSTIZIA: PROCESSO CIVILE TELEMATICO AL VIA OGGI; LE MISURE DEL MINISTERO

(CHB) - Roma, 30 giu 2023 - Prende il via da oggi il progetto Estensione del Processo Civile Telematico ai Giudici di Pace, come richiesto dalla riforma Cartabia. Il progetto ha comportato l’avvio a valore legale delle comunicazioni/notificazioni telematiche, la disponibilità della funzionalità di deposito nelle varie fasi processuali per gli attori esterni e la realizzazione di un Portale dei Giudici, portale web a supporto dell’attività giudiziaria dei Magistrati Onorari. 
In questi mesi il Ministero ha predisposto le attività "necessarie a garantire il supporto richiesto dagli uffici per agevolare quella che rappresenta una vera e propria rivoluzione copernicana della giustizia civile. Il Dipartimento per la transizione digitale della giustizia e la Direzione generale per i sistemi informativi automatizzati hanno, fra le altre cose, approntato numerosi progetti di formazione del personale, implementato, sulla base delle richieste pervenute, la dotazione hardware e software, nella consapevolezza che il compito da svolgere e l’obiettivo da raggiungere è di grande complessità ed importanza per l’efficienza dell’intero sistema giustizia e richiederà la collaborazione e l’impegno di tutti i soggetti coinvolti.
Per questo è stato e sarà garantito il massimo supporto per eventuali problematiche che fisiologicamente potrebbero sorgere, come avvenuto in passato per la Consolle del Magistrato, nella fase iniziale di attuazione del progetto che oggi muove i suoi primi passi".  
Al fine di comprendere l’entità e la portata degli interventi realizzati per consentire, negli stretti tempi imposti, l’attuazione della riforma approvata nella scorsa legislatura, il ministero sottolinea che:
sono stati implementati gli schemi xsd dei depositi degli atti introduttivi ed endo-processuali per gli avvocati, consentendo adeguate tempistiche per l’inevitabile e doveroso aggiornamento dei vari software gestionali da parte delle software house, 
è stata implementata la funzionalità di deposito ed accettazione telematica degli atti nel sistema di registro già in uso presso le Cancellerie (SIGP),
stata realizzato il Portale dei Giudici di Pace, dove sono stati implementati e resi disponibili gli schemi xsd “base” dei depositi degli atti del Magistrato, assieme alle funzionalità di firma remota e deposito telematico, sul Portale dei Giudici di Pace. 

DUE SISTEMI CARDINE. In particolare, la soluzione applicativa prevede due sistemi cardine:
Sigp, ad uso delle Cancellerie degli Uffici dei Giudici di Pace, ampliato funzionalmente, per le funzionalità sopra riportate;
Portale dei Giudici di Pace, un portale web innovativo a supporto dell’attività dei Giudici di Pace, in analogia funzionale a quanto previsto dalla già sperimentata Consolle del Magistrato per gli altri settori del contenzioso civile.
La soluzione è implementata a livello distrettuale, quindi sui 26 Distretti dei Giudici di Pace. Il Portale dei Giudici di Pace consente la firma digitale dei procedimenti da parte dei Giudici di Pace, prevista nativamente tramite la firma remota Multisign da richiedere tramite il consueto canale IR (incaricato alla registrazione) o, laddove non presente, tramite la firma del capo dell’Ufficio.  Inoltre, al fine comunque di ampliare le possibilità di firma per chi non fosse ancora dotato di firma digitale Multisign, è stata prevista anche la firma tramite dispositivo SmartCard, e la firma tramite eventuale dispositivo personale di firma digitale, firma ed upload dell’atto.
Si è deciso di anticipare il rilascio rispetto alla scadenza normativa (30 Giugno 2023) avvalendosi di alcuni Distretti Sperimentatori (Uffici di Napoli, Firenze, Milano, Roma e Catania). 
È stato istituito con largo anticipo un apposito Gruppo di Lavoro con rappresentanti dei Tribunali, Procure, Avvocati, CSM, SSM e DOG. 
Le attività di sperimentazione hanno visto la partecipazione di: Magistrati Onorari, Personale di Cancelleria, Avvocati dello Stato, Avvocati e liberi Professionisti per il tramite dei rispettivi Ordini Professionali. 
Il coinvolgimento dei diversi attori è avvenuto tramite comunicazioni inviate per il tramite dei Presidenti, dei RID e dei Magrif dei Tribunali e degli Uffici dei GdP, dell’Avvocatura di Stato, del Consiglio Nazionale Forense e per estensione dei Consigli degli Ordini degli Avvocati locali. 
Sul versante della formazione, sono stati attuati una molteplicità di interventi per il personale degli UU.GG. e per i giudici, mediante:
Produzione e pubblicazione di materiale informativo e video tutorial sul portale e-learning del Ministero della Giustizia fin dal mese di dicembre 2022.
Pianificazione ed erogazione di molteplici sessioni di affiancamento con modalità di erogazione in aula virtuale e con sessioni di affiancamento e supporto Training on the Job (ToJ) erogate nel periodo 04-05 maggio (6 sessioni tot) - 08-12 maggio (tot 15 sessioni) - 22 maggio-01 giugno (tot 27 sessioni).
Tali sessioni hanno visto, fino ai primi del mese di giugno, la prenotazione di 2719 utenti (Giudici 734, Cancelleria 1946, altro personale 39) con trend in continuo incremento in quanto l’azione formativa è stata ulteriormente implementata in vista dell’approssimarsi della data di entrata in vigore del PCT per i GdP.
Sono stati quindi previsti ulteriori appositi canali di supporto e comunicazione tramite:
Le strutture territoriali dei Cisia, con appositi referenti dedicati ai GdP, per il supporto alle configurazioni, alle dotazioni hw/sw, aspetti tecnici ed ulteriori problematiche che richiedono supporto locale; 
La casella email diffusione.gdp@giustizia.it, come canale di contatto diretto con l’Ufficio II Giurisdizione Digitale Civile, per qualsiasi supporto inerente le sessioni di sperimentazione e formazione e per qualsiasi informazione ed eventuali chiarimenti
Le attività sono state svolte nel corso di vari mesi con un deciso incremento delle azioni di formazione/affiancamento mediante il personale dei CISIA nel corso dell’ultimo periodo. I corsi sono stati erogati dalla DG Personale ed affiancate anche da alcune azioni di formazione da parte della SSM. 
Da ultimo, quanto alle dotazioni hw per i GdP, si evidenzia che:
in data 03/05/23 è stato stipulato contratto SIA.95.1.A.EV.S.8/2022 Lotto 4 per un totale di 6.712 PC Portatili dedicato ai Magistrati Onorari;
è stato messo a disposizione dei Magistrati il form online https://forms.office.com/r/nwxfVMwwxa per acquisire tutte le richieste di assegnazione PC;
alla data odierna, dei 6.712 PC Laptop previsti da contratto, 2.976 PC Portatili risultano essere stati richiesti tramite il form online e assegnati;
con contratti stipulati dal 2022 ad oggi, risultano essere stati assegnati circa 1033 PC Desktop.
Ad oggi, in ragione dell’ingente impegno di spesa sostenuto, i fondi per i nuovi contratti Desktop sono stati completamente utilizzati. (CHARTABIANCA) red © Riproduzione riservata