This site uses cookies.
Cookies are essential to get the best from our websites , in fact almost all use them.
Cookies store user preferences and other information that helps us improve our website.

If you want to learn more or opt out of all or some cookies check the Cookies Policy .

Click on accept to continue browsing, clicking on any item below nonetheless consent to the use of cookies.
Giovedì 29 febbraio 2024 - 23:54

TURISMO, EXTRA ALBERGHIERO: FIERA A CAGLIARI DA VENERDì 17 CON 95 AZIENDE; COMPARTO IN CRESCITA

(CHB) - Cagliari, 14 nov 2023 - Promuovere la propria azienda per connetterla a un pubblico globale, usufruire di uno stand espositivo dedicato; partecipare a workshop avanzati su strategie di marketing, di finanza, di prezzo, arricchire la propria professionalità assistendo a laboratori dedicati incentrati sull'importanza dell'estetica e dell'immagine, dell'architettura nelle strutture ricettive, della domotica e dell'intelligenza artificiale.

EXTRA 2023. Il 17, 18 e 19 novembre Cagliari (Manifattura Tabacchi di viale Regina Margherita) diventa il palcoscenico dell'innovazione del settore extra alberghiero: prende il via Extra 2023, l'expo del turismo privato voluto dall’assessorato regionale al Turismo. L'ingresso è gratuito per tutti, curiosi e operatori: per questi ultimi è necessaria la registrazione attraverso la piattaforma extra2023.it. 
Sono novantacinque le aziende presenti nell'Area Expo, tra cui alcuni big come Booking ed Expedia, che promuovono la Sardegna in tutto il mondo. E poi imprese che producono prodotti e servizi collegati al settore, proprietari e gestori di appartamenti, case vacanza, ville, bed&breakfast, affittacamere, agriturismi, glamping, property manager, agenzie immobiliari. Un mondo che in Sardegna conta circa 26mila strutture (o codici Iun, Identificativo univoco numerico) ma potenzialmente molte di più: considerando il mercato in espansione composto da tutti coloro che vogliono entrare nel mercato e sono interessati a saperne di più.
Lo scopo di Extra 2023 è quello di aumentare la consapevolezza e arricchire tutti i partecipanti attraverso una formazione capillare e uno scambio di informazioni: far nascere una rete che renda tutti più competitivi. 

I NUMERI. Un'occasione per il mondo dei 26mila operatori che in Sardegna lavorano nell'ospitalità, che si conferma anche quest’anno in fortissima espansione. I numeri forniti dall'associazione Extra parlano chiaro: il fatturato dell'extra-alberghiero del 2023 ha registrato tra giugno e ottobre un +22 per cento rispetto allo scorso anno, che si divide in un più 9,44 per cento relativo all'aumento delle prenotazioni cui si aggiunge un +11 per cento di crescita di fatturato legato al prezzo. Il Nordest viaggia meglio di tutti, (+26 per cento), Alghero registra "solo" un +10 per cento, vola il Sud Sardegna con un notevole +20 per cento. Benissimo Cagliari (con venti milioni di fatturato) e Quartu Sant'Elena, molto bene Castiadas, ottimo con un salto in avanti in termini quantitativi pari a un +30.

IL PROGRAMMA. Durante le tre giornate ospitate da una struttura d'eccellenza si terranno workshop formativi e informativi su temi chiave ed eventi istituzionali dove discutere dell’organizzazione e della governance di settore indispensabile per lo sviluppo del turismo sardo e nazionale. Con Extra 2023 tutti gli operatori potranno esplorare le soluzioni più avanzate, incontrare partner strategici e creare collaborazioni durature, in un momento che si conferma il trampolino di lancio per cogliere le opportunità di un settore in continua crescita.
Promosso dall'assessorato al Turismo della Regione Sardegna e dal Cipnes, il Consorzio industriale provinciale Nord-Est Sardegna-Gallura, l'evento è l’occasione nazionale di incontro della filiera produttiva del settore dell’extra-alberghiero: per la sua complessità la manifestazione è unica nel suo genere. Il coordinamento scientifico e artistico è di Maurizio Battelli, socio fondatore e presidente dell'associazione Extra con esperienza ventennale di imprenditore.

I COMMENTI. Queste le parole dell'Assessore regionale al Turismo, Gianni Chessa: "Extra 2023" è un momento chiave per un settore che non va in conflitto con l'offerta alberghiera ma la integra. Un evento che investe nella formazione degli operatori per aumentarne la professionalità e creare opportunità di nuova imprenditorialità. In qualità di Assessore regionale al Turismo sono profondamente consapevole dell'importanza di ogni singolo operatore, grande o piccolo, nell'ambito dell'extra-alberghiero. Ogni azione, ogni scelta di ogni singolo contribuisce a definire l'immagine della nostra terra agli occhi del mondo. Questo evento rappresenta un'opportunità unica di formazione, condivisione, crescita e innovazione. Insieme, possiamo costruire un futuro luminoso per il turismo in Sardegna, un futuro che rispecchi la ricchezza, la diversità e la magia della nostra terra".
"L'evento è rivolto a tutti coloro che lavorano nel settore, spesso proprietari di seconde case, che chiedono condivisione, informazione e formazione. Mette insieme tre anime importanti: istituzioni (Regione, Comune), Polizia di stato e operatori. Importantissima la parte espositiva. I numeri parlano di una stagione turistica soddisfacente in cui gli eventi, specie nei periodi di spalla, hanno fatto la differenza. I margini di crescita sono ancora ampi. La differenza la faranno i collegamenti con le destinazioni europee internazionali", spiega Maurizio Battelli. Per gli operatori è necessaria la registrazione attraverso la piattaforma extra2023.it. (CHARTABIANCA) red © Riproduzione riservata imprese regione