This site uses cookies.
Cookies are essential to get the best from our websites , in fact almost all use them.
Cookies store user preferences and other information that helps us improve our website.

If you want to learn more or opt out of all or some cookies check the Cookies Policy .

Click on accept to continue browsing, clicking on any item below nonetheless consent to the use of cookies.
Giovedì 29 febbraio 2024 - 22:47

ENTI LOCALI, COMPARTO UNICO: REGIONE STANZIA ALTRI 5 MLN € PER CONTRATTAZIONE DECENTRATA INTEGRATIVA

(CHB) - Cagliari, 29 dic 2023 -  Con un emendamento alla legge di Stabilità 2024, la Giunta regionale ha quantificato le risorse in favore del Comparto unico degli enti locali, misura destinata a omogeneizzare la contrattazione degli enti locali a quella regionale in modo tale da terminare la disparità di trattamento e di sperequazione tra dipendenti pubblici che svolgono compiti di pari livello. L’armonizzazione del trattamento permette di recepire a pieno l’articolo 118 della Costituzione, nel rispetto dei principi di sussidiarietà, differenziazione e adeguatezza.

UFFICI ENTI LOCALI SVUOTATI. Si è evidenziato nel tempo che il trasferimento del personale, in particolare con le procedure di mobilità tra enti, e con concorsi, è sempre avvenuto in favore del Sistema regione, svuotando di fatto gli uffici degli enti locali. “La nostra volontà – afferma il Presidente della Regione, Christian Solinas – è sempre stata quella di procedere ad una omogeneizzazione della Regione e degli Enti Locali, nell’ottica di una sinergia funzionale tanto alle esigenze della macchina regionale quanto a quelle degli enti dei Comuni, delle Unioni dei Comuni, delle Città Metropolitane e delle Province della Sardegna”.

5 MLN. La spesa autorizzata per attuare il provvedimento è di 5 milioni di euro per l'anno 2024, 5 milioni per il 2025 e di 30 milioni di euro a decorrere dall’anno 2026, per la contrattazione decentrata integrativa dei Comuni, delle Unioni dei Comuni, delle Città metropolitane e delle Province della Sardegna. A decorrere dall'anno 2027, per la copertura degli oneri derivanti dalla presente disposizione, si provvederà con le risorse annualmente stanziate con le singole leggi di bilancio regionale. (CHARTABIANCA) red © Riproduzione riservata regione